UNA GIORNATA DI VELA A MARE CON I NOSTRI ATLETI

Gentili Consoci,
di seguito riportiamo il racconto del deputato alla vela Marco Gambardella che ci illustra la giornata trascorsa a mare, oggi 24 novembre 2018, insieme ai nostri atleti durante le abituali sedute di allenamento.

Di prima mattina accompagno in mare i laser; un bel gruppo, eterogeneo, con atleti giovanissimi sul 4.7, un gruppo estremamente numeroso sul Radial, e due laser standard. La presenza di alcuni atleti Master, come Alice Grassi, Sisina Cangemi e Giovanni Barraja e degli atleti di punta di alcuni circoli vicini come la società Canottieri Marsala ed il Circolo della Vela Sicilia hanno reso ancora più interessante l’allenamento. A seguire i ragazzi il nostro tecnico Claudio Sacchi, coadiuvato per l’occasione dall’olimpionico Michele Regolo. Passo con loro una mezz’ora  interessante, non potendo non notare quante cose sono cambiate nel modo di portare questa barca negli ultimi 20 anni e apprezzando come la squadra sia tanto unita a terra quanto agguerrita in mare.  Nel frattempo vedo in acqua i ragazzi del 29er. Classe nuova per il circolo, con un equipaggio già consolidato, formato da Luca Agrestini e Luigi Ferruggia, che ho già avuto l’occasione di seguire a settembre e che in poche settimane ha fatto progressi incredibili nella conduzione di questa difficile imbarcazione. In acqua con loro anche Alfredo Salerno e Maurizio Cacace, nuovo equipaggio in via di definizione ma composto da atleti che hanno difeso per anni i colori del Club nella classe Optimist. A seguire questo gruppo il coordinatore degli istruttori del settore vela, Bruno Ampola.

Concludo la mattinata in acqua nel migliore dei modi seguendo i piccoli dell’optimist. Alcuni di loro hanno appena 6 anni, ed hanno iniziato ad andare in Optimist quest’estate con la nostra scuola vela. Altri, più grandi, si allenano in vista della prossima stagione agonistica cadetti o juniores. La cosa che li accomuna è il sorriso a 32 denti e la fiducia verso i loro istruttori Chiara Collura e Vincenzo Randazzo; con la coda dell’occhio i bimbi li cercano sempre, perché grazie alla loro presenza in gommone, i bimbi trovano il coraggio di superare qualsiasi paura. Tornando a terra incrocio i Dinghy che escono per fare regata, con l’instancabile Maurizio Salerno che sta posando le boe di percorso. Vedere oltre 50 atleti in acqua è uno spettacolo, e ancora una volta sono orgoglioso di essere socio del Club Canottieri Roggero di Lauria, che con la sua sede nautica, i marinai, i tecnici, i gommoni, ed il supporto degli oltre 2.000 soci rende possibile tutto questo.

Grazie a tutti
Marco Gambardella Deputato alla Vela CcrL

auria.

Potrebbero interessarti anche...